Condizioni generali di vendita

  1. La merce viaggia sempre per conto e a rischio del Committente, anche se spedita in porto franco, con qualsiasi mezzo ed in qualsiasi forma venga effettuato il trasporto. Ogni nostra responsabilità cessa a carico avve- nuto. Sono quindi a carico del Committente anche i rischi di eventuali rotture, deteriora- menti, manomissioni o ammanchi di materiale che si dovessero verificare durante il viaggio.
  2. La merce si intenderà senz’altro accettata se non verrà interposto reclamo entro 5 giorni dal ricevimento della stessa. Eventuali reclami dovranno essere indirizzati direttamente a noi.
  3. Non si accettano contestazioni di sorta su materiale già posto in opera e tanto meno richieste di rimborso danni relativi a spese di posa in opera, mancati utili, penalità per ritar- data consegna dei lavori. La nostra respon- sabilità non si estende, in nessun caso, alle conseguenze dell’impiego dei nostri prodotti.
  4. La data di consegna si intende sempre approssimativa. Eventuali ritardi o sospensioni nelle spedizioni dipendenti da scioperi, guasti, irregolari rifornimenti delle materie prime, nonché da ogni altra causa di forza maggiore non possono in nessun caso dare luogo a risarcimento di danni o alla risoluzione anche parziale del contratto.
  5. I pagamenti devono essere fatti alla nostra Sede di Fiorano (MO). Trattative, offerte, ven- dite, esazioni, abbuoni, transazioni etc., fatte da ns. Agenti o intermediari non sono valide senza nostra conferma scritta.
  6. I prezzi di listino in vigore alla data dell’ordine potranno essere da noi cambiati in qualsiasi momento. Ogni eventuale aumento dei costi di produzione, materie prime, mano d’opera etc. è a carico del committente e sarà appli- cato, proporzionalmente, anche agli ordini già contrattualmente acquisiti.
  7. Le irregolarità nei pagamenti ci danno diritto a troncare immediatamente senza formalità di sorta le forniture ed esigere l’immediato pagamento del credito, incluse le spese e gli interessi bancari - nessuna contestazione o controversia dà diritto al Committente di ritar- dare o di sospendere i pagamenti in corso.
  8. Per ogni controversia si intende competente il Foro di Modena anche per merce venduta franco destino nonché nei casi di pagamento con tratte, cambiali o assegni domiciliati fuori piazza.

Ai sensi dell’Art. 1341. 2° Comma del C.C. la Schlüter-Systems Italia si riserva la facoltà di rece- dere dal contratto e quindi di rientrare in possesso della merce fornita, in caso di inadempienza nei pagamenti.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

98